Calendario venatorio Sardegna, sì di comitato faunistico

Calendario venatorio della Sardegna: pernice sarda
© Martin Pelanek / shutterstock

Il comitato faunistico regionale s’è espresso sul calendario venatorio della Sardegna 2022/2023; per conoscere le date definitive bisogna però attendere il parere dell’Ispra e l’esito degli ultimi censimenti.

L’intenzione è consentire sia la preapertura alla tortora (1 e 4 settembre) sia la caccia a moriglione e pavoncella e chiudere il 29 gennaio la stagione della beccaccia: fosse solo per la giunta e il comitato regionale faunistico che l’ha votato negli scorsi giorni sarebbe questo il calendario venatorio della Sardegna per la stagione 2022/2023; per averne certezza bisogna però aspettare il parere dell’Ispra e i risultati degli ultimi censimenti, sulla base dei quali si definiranno i periodi per il prelievo di pernice sarda, lepre sarda e coniglio selvatico.

Lo fa sapere la Federcaccia, che nota poi che salvo imprevisti il trimestre per la braccata sarà compreso tra novembre e gennaio; le uscite saranno consentite solo di giovedì, di domenica e nei giorni festivi infrasettimanali. La Regione intende inoltre consentire la caccia al colombaccio anche il 2, il 5 e il 9 febbraio 2023, solo però da appostamento; fino alla posta il cane da riporto dovrà essere condotto al guinzaglio.

Non perdere le ultime notizie di caccia e tutti i test di ottichearmi e munizioni sul portale web di Caccia Magazine.