Swarovski SO PR 115 mm, la nostra prova

Swarovski SO PR 115 mm

Il sistema modulare di cannocchiali da osservazione sviluppato da Swarovski si arricchisce di un nuovo modulo. Si tratta del nuovo obiettivo monstre da 115 mm di diametro che va ad affiancarsi ai tre moduli già disponibili con lenti da 65, 85 e 95 mm.

Azienda che dispone di una seria competenza tecnica nel trattamento delle lenti e nella progettazione di schemi ottici, Swarovski ha deciso di fondare il suo approccio all’osservazione sulla modularità. La sua offerta include tre moduli oculare e, fino a oggi, includeva altrettanti moduli obiettivo.

Una serie, molte combinazioni

Il modulo monoculare della serie TX consente di scegliere tra la configurazione dritta (STX) e angolata (ATX), così da accontentare tutti. L’accoppiamento con i differenti moduli obiettivo produce ottiche a ingrandimenti variabili 25-60x (con lente da 65 e 85 mm) o 30-70x (lente da 95 mm). La più recente introduzione del modulo binoculare BTX, presentato nel corso del 2017, mediante l’accoppiamento con gli obiettivi a disposizione garantisce un numero di ingrandimenti minore sulla carta (30 e 35x) ma un’esperienza di osservazione completamente nuova e per molti aspetti inedita.

Il nuovo obiettivo va ad affiancarsi ai tre che corrispondono a esigenze molto diverse tra loro: dall’osservazione diurna con una spiccata vocazione alla caccia alla cerca (il modello contraddistinto dal diametro minore delle lenti) a quella crepuscolare, garantita da un crescendo di diametri che permettono di “bucare” le ombre con obiettivi già di dimensioni considerevoli. Il nuovo 115 segna un ulteriore scatto in avanti del sistema Swarovski grazie – secondo la comunicazione dell’azienda – alla lente più grande attualmente disponibile sul mercato.

Swarovski SO PR 115 mm

Un diametro imponente

Il modulo Swarovski SO PR 115 mm si presenta imponente: misura oltre 30 centimetri e ha un peso che supera i due chilogrammi. A mero titolo di raffronto, l’obiettivo da 65 mm è di 10 centimetri più corto e di 1.300 grammi più leggero. Interessante è anche il paragone con il modulo di dimensioni appena inferiori, che in termini di lunghezza permette di risparmiare solo 11 millimetri ma ben 760 grammi di peso. Insomma, il 115 mm è davvero un peso massimo. L’accoppiamento con i moduli oculare produce un range di ingrandimenti variabile pari a 30-70x nei modelli ATX e STX e 35x nel BTX.

Il suo punto forte la luminosità, esaltata come negli altri prodotti dell’azienda dal pacchetto Swarovision che include lenti al floruro ad alta definizione e trattamenti superficiali in grado di enfatizzare la definizione periferica, minimizzare le aberrazioni su tutta la scala e restituire una resa cromatica estremamente realistica.

In continuità

Il nuovo obbiettivo si presenta in un’ideale continuità stilistica con tutti i telescopi della Casa. Lo caratterizza il riconoscibile verde Swarovski alternato ad aree di colore nero. Il tutto è gommato per facilitare la presa in tutte le condizioni operative. Il nome del produttore è impresso sulla copertura esterna e, rispetto agli altri obiettivi della gamma, manca la targhetta con il nome a rilievo in color argento.

Dispone di un paraluce estraibile, della staffa rotante per il montaggio al cavalletto con il relativo pomello per il bloccaggio della stessa e dell’indicatore dell’escursione zoom, funzionale solo sui modelli ATX e STX. Il collegamento tra il modulo obiettivo e l’oculare avviene mediante una robusta flangia con tre tenoni a baionetta. Manca il pulsante di sgancio che è disposto sul modulo oculare.

Osservando

Il test è stato effettuato utilizzando il treppiedi CCT (Compact carbon tripod) in carbonio e la testa a due movimenti PTH (Professional tripod head) che, tramite la slitta di bilanciamento BR, permettono un appoggio stabile e un’osservazione rilassante. Va notato comunque che si tratta di accessori specialistici e professionali che, da soli, valgono oltre 1.700 euro.

Dopo aver accoppiato lo Swarovski SO PR 115 mm al modulo BTX, quello che inevitabilmente restituisce la maggior qualità di visione, ho potuto apprezzarne la luminosità, che consente livelli di osservazione di assoluta eccezionalità. Questo obiettivo è del 45% più luminoso del modulo da 95 mm e questa differenza si sente tutta. Il dettaglio è pazzesco. Ma tutto ha un costo e non mi riferisco in questo momento alla sola componente economica.

Peso e ingombri sono anch’essi eccezionali e si prestano a chi abbia la necessità di fare osservazioni da un posto fisso (penso ai censimenti), al limite da un’altana. Anche se i due moduli possono essere facilmente scollegati e riposti separatamente nello zaino, il volume occupato è tanto e il peso considerevole: si spazia tra i 3.710 (ATX) e i 4.320 grammi (BTX). Il peso di una carabina o di un kiplauf con ottica montata. Niente caccia alla cerca, insomma. Ma, si sa, l’eccellenza ha il suo peso. Chi invece abbia necessità di osservazioni in condizioni statiche, troverà in questo nuovo modulo uno strumento che non teme paragoni.

Scheda tecnica dello Swarovski SO PR 115 mm

Produttore: Swarovski
Modello: SO PR
Diametro obiettivo: 115 mm
Peso: 2.100 g
Lunghezza: 307 mm
Prezzo: 2.900 euro
Sito produttore
Distributore

Tutte le novità sui prodotti Swarovski e le ottiche sono su Caccia Magazine.