Le notizie di caccia della settimana

notizie di caccia: due cacciatori di spalle, in un prato di sera
© Mike Mareen / shutterstock

In Italia la protagonista è la Toscana, all’estero si discute di munizioni in piombo, referendum e peste suina: ecco le principali notizie di caccia della settimana.

• Dal calendario venatorio toscano escono moriglione e pavoncella: è una delle principali notizie di caccia della settimana. Il Tar ha accolto il ricorso di Lipu, Wwf, Enpa e Lav.

• Non solo calendario: il governo ha impugnato la nuova legge sulla caccia in Toscana. Contestati la gestione degli ungulati nelle aree protette e il carniere per la caccia in deroga.

• Accordo a tre Umbria-Toscana-Lazio per favorire la mobilità venatoria interregionale. L’accordo sarà operativo dal 1° ottobre.

Face utilizza parole durissime per descrivere la decisione del Comitato Reach sull’uso di munizioni in piombo nelle zone umide. I cacciatori si appellano al parlamento europeo perché respinga la proposta della Commissione. E il leghista Marco Dreosto presenta una risoluzione contro il divieto.

• Ma non ci sono solo gli scontri: una delegazione di Face ha infatti incontrato Virginijus Sinkevičius, commissario europeo all’Ambiente, per parlare di direttiva Uccelli e gestione della tortora.

• La Germania conferma il primo caso di peste suina africana sul proprio territorio. La ministra Julia Klöckne ha spiegato il piano di contenimento in sei punti

• Willy Schraen, presidente della Fédération Nationale des Chasseurs, chiama alla mobilitazione contro il possibile referendum sulla caccia. I francesi potrebbero infatti esser chiamati a votare su una serie di proposte restrittive come la messa al bando di cacce tradizionali e con i cani.

• Swarovski introduce un nuovo modulo obiettivo per telescopio. Dal 1° ottobre 2020 il modello SO PR sarà infatti disponibile anche nella variante da 115 millimetri.

Scopri le ultime news sul mondo venatorio e poi i test di ottichearmi e munizioni su Caccia Magazine.