Hornady Superformance Sst calibro .308 Win, il test

Hornady Superformance Sst

La linea Superformance e la palla Sst, entrambe proposte dall’americana Hornady, sono un connubio in grado di garantire alte velocità e un rapido affungamento della palla.

Tra le proposte di Hornady – azienda americana che presenta un’offerta molto estesa di caricamenti – dal 2010 spicca la linea Superformance. Contraddistinta da un propellente particolarmente efficiente e ultra-progressivo, promette un incremento della velocità del proiettile di 30-60 m/s rispetto al munizionamento convenzionale senza incidere su pressioni, rinculo percepito, vampa, residui lasciati in canna, precisione del proiettile e stabilità delle prestazioni, anche in condizioni di utilizzo tra loro molto differenti. Il propellente utilizzato, pur con formulazioni tra loro differenti, ha il pregio di una versatilità encomiabile, che ne permette l’impiego in caricamenti compresi tra il .17 Hornet al .444 Marlin e in ogni tipologia di azione. Con tutto quello che c’è in mezzo.

La polvere

Il lavoro di studio effettuato sulla polvere Superformance ha prodotto effetti sulla composizione chimica e sul disegno dei grani così da permetterle il raggiungimento del picco pressorio prima delle polveri tradizionali; in questo modo si massimizza il rendimento nelle canne particolarmente corte e, generalmente, si assiste a un incremento della velocità d’uscita. Si rileva quindi una minor pressione dei gas all’uscita e una vampa molto contenuta (tutta la polvere viene bruciata in canna). Lo dimostrano i dati dichiarati, e confermati con buona approssimazione dal mio rilievo cronografico, che nel .308 Winchester utilizzato per questo test danno una velocità alla volata di 866 m/s con palla da 165 grani.

In dettaglio

Confrontando le prestazioni di altre offerte Hornady, con la medesima massa del proiettile, nello stesso calibro e al netto del coefficiente balistico – che alla volata non ha alcun influsso sulle prestazioni – si registrano velocità ben inferiori: 823 m/s per la cartuccia Custom con proiettile InterLock, 796 m/s con l’ogiva monolitica del caricamento Full Boar e 792 m/s per il Custom international con palla Etx. Il caricamento Superformance, da catalogo, è offerto con palle V-Max, Ntx, Gmx e Sst.

La polvere che compone questo allestimento è disponibile come componente nella gamma Hodgdon, al momento solo negli Usa. Va notato però che le polveri utilizzate da Hornady nella sua linea Superformance sono varie, frutto di miscele dotate di velocità di combustione specifiche per ciascun calibro. La polvere Hodgdon che porta questo nome è invece fornita in un’unica formulazione adatta a uno specifico gruppo di calibri che, per esempio, non include proprio il .308 Winchester.

L’ogiva

La cartuccia provata in occasione del test monta la palla convenzionale con nucleo in piombo Sst, acronimo di Super shock tip. Si tratta di un’ogiva ben conosciuta dal mercato, disponibile in versioni da 125, 150, 165 e 180 grani; nella gamma Superformance è caricata solo nei due pesi intermedi, di cui ho scelto il superiore per la maggior gamma di impieghi potenziali. I livelli di energia cinetica che la contraddistinguono sono adeguati a tutti i selvatici europei di taglia media e grande.

Caratteristica più evidente della palla Sst è il puntale in polimero rosso, iniziatore del processo espansivo quando la stessa attinga il selvatico; nonostante che attivi l’espansione in tempi molto rapidi, garantisce comunque un’espansione controllata. Il profilo secante con base tipo boat-tail fornisce ottime performance aerodinamiche e di stabilità; a parità di lunghezza dell’ogiva, è più efficace di quello tangente anche se rischia di pagare il dazio in termini di precisione. Eventualità che non ho mai rilevato nella palla Sst e il test effettuato in questa occasione ne è la conferma. Una scanalatura a metà dell’ogiva e l’anello brevettato Interlock favoriscono il legame meccanico tra il mantello in rame e il nucleo in piombo così da garantire alti livelli di ritenzione della massa.

Il test

Per la prova ho eseguito una sessione di tiro in poligono, con arma anch’essa in fase di valutazione, e ho avuto successivamente l’opportunità di confrontarmi con una giovane femmina di daino. Nel primo caso ho riscontrato valori velocitari coerenti con quanto dichiarato dal produttore e una precisione intorno al mezzo Moa sicuramente adeguata all’impiego venatorio; nel secondo, un abbattimento pulito mi ha dato conferma di quanto già sapevo per esperienza pregressa, cioè che si tratta di un proiettile molto efficace. Piuttosto, l’aver impattato la clavicola del selvatico in uscita ha creato un notevole danno alla spoglia, probabilmente superiore a quanto avrei riscontrato con una palla meno rabbiosa o monolitica.

Destinazione d’uso

Mi sento di suggerire la Hornady Superformance Sst in particolare quando si insidino selvatici coriacei (penso al cinghiale e al cervo, specialmente maschio) e si abbia la necessità di un abbattimento sicuro con scarse probabilità di fuga per il selvatico stesso. Molto tesa la traiettoria: i dati forniti dal produttore parlano di un calo di 10,5 cm a 200 metri e 39,2 centimetri a 300 (con azzeramento a 100 metri). Giusto per confronto, riporto che il caricamento meno prestante con palla da 165 gr di quelli forniti da Hornady (Custom International con palla Etx) soffre di un calo, rispettivamente, di 17,5 e 68,2 centimetri. Segnalo infine che questo medesimo allestimento con palla Sst da 165 grani è disponibile anche in .30-06 Springfield, calibro che spunta alla volata 902 m/s.

La scheda tecnica della cartuccia Hornady Superformance SST

Produttore: Hornady
Modello: Superformance
Calibro: .308 Winchester
Palla: SST, tradizionale
Peso palla: 165 grani
Coefficiente balistico: .447
V0: 866 m/s
E0: 4.006 Joule
V100: 798 m/s
E100: 3.402 Joule
V200: 733 m/s
E200: 2.870 Joule
V300: 670 m/s
E300: 2.402 Joule
Prezzo indicativo: 44,00 euro (confezioni da 20 cartucce)
Sito produttore
Distributore: Bignami 

Su Caccia Magazine trovi tutte le novità sulla caccia a palla.