Federcaccia Umbria chiede confronto urgente alla Regione

federcaccia umbria: cacciatore di spalle con fucile imbracciato
© Mountains Hunter / shutterstock

“Il confronto tra il mondo venatorio e la Regione non è più rimandabile”: inizia così la nota di Federcaccia Umbria.

Ritardi sui tesserini, mobilità venatoria, gestione faunistica: sono essenzialmente tre i temi su cui Federcaccia Umbria chiede un incontro urgente alla Regione. Una gestione faunistica efficace richiede una modifica alle strutture e alle modalità operative dei tre Atc che “stanno operando in modo disomogeneo”.

Federcaccia ritiene che gli organi di gestione debbano semplicemente lasciarsi ispirare dal nuovo piano faunistico regionale e poi adottare misure comuni. Coinvolgere le associazioni venatorie nelle decisioni, sottolinea, potrebbe essere un primo passo efficace.

Scopri le ultime news sul mondo venatorio, i test di ottichearmi e munizioni e i contenuti di Caccia Magazine ottobre 2020, già in edicola.