Caccia Magazine novembre 2020 in edicola dal 20 ottobre

Caccia Magazine novembre 2020 in edicola dal 20 ottobre

Mobilità venatoria, cinofilia, gestione faunistico-venatoria e soprattutto test di armi, ottiche e munizioni: dal 20 ottobre è in edicola Caccia Magazine novembre 2020 con cui il mondo della caccia svela tutti i propri segreti.

Copertina Caccia Magazine novembre 2020La situazione sanitaria impone ancora cautela, ma con un minimo di accortezza si può andare a caccia fuori regione: su Caccia Magazine novembre 2020, in edicola dal 20 ottobre, Samuele Tofani sviscera gli accordi che favoriscono l’interscambio Liguria-Lombardia e Toscana-Umbria-Lazio. I protagonisti e una serie di fonti riservate suggeriscono che nella mobilità si trovi uno strumento per ammorbidire gli steccati della 157/92. Alla legge quadro si dedica anche Giovanni Giuliani, che si serve degli sviluppi sulla caccia di notte in Abruzzo e Lombardia per metterne in luce gli anacronismi.

Gli ungulati sono la prima portata sostanziosa della gestione faunistica. Viviana Bertocchi tira fuori dati e numeri della loro presenza sulle Alpi, Stefano Mattioli spiega come la fruttificazione di querce, castagni e faggi spinga la crescita demografica del cinghiale. Alla selvaggina stanziale si dedicano invece Ivano Confortini (allevamento della lepre) e Roberto Mazzoni della Stella che mette a fuoco la dispersione della volpe. È proprio questo comportamento tipico che riesce a neutralizzare rapido qualsiasi operazione di contenimento.

Sotto lo sguardo di Silvano Toso finisce la tortora. I risultati di osservazioni trentennali sono chiari: lo stato di conservazione è fortemente sfavorevole. Restano molti quesiti aperti, altrettanti dubbi e un razionale pessimismo sul cambiamento di rotta. Poi c’è la migratoria: Massimo Marracci si concentra su tordo sassello e cesena, il più piccolo e il più grande turdide cui sia permessa la caccia in Italia.

Cinofilia venatoria in primo piano

Enrico Garelli Pachner firma un Almanacco particolarmente denso. Spesso si tratta superficialmente il paragrafo sulla caccia in riserva, senza una puntuale conoscenza della sua disciplina. Eppure cacciare in azienda può essere un’opportunità interessante.

Su Caccia Magazine novembre 2020 torna poi la seguitissima rubrica che Vincenzo Frascino dedica alla vita di squadra. Nell’immaginario di ogni cinghialaio è custodita una grande braccata. Esperti canai, mute sinfoniche e carnieri generosi sono solo alcuni degli ingredienti che fanno di una tradizione una leggenda. La Montepescali è una delle più antiche e famose braccate del centro Italia.

La cinofilia è per tradizione una delle parti più ricche della rivista. Alessio Allegrucci approfondisce il concetto di collegamento tra setter e conduttore, Emanuele Nava analizza i fattori sui quali si basa la scelta di impiegare una determinata razza da seguita, Antonio Zuffi ricorda quella volta che una semplice verifica del tiro diventò una lunghissima traccia per recuperare l’ungulato ferito.

Caccia Magazine novembre 2020: i test di armi, ottiche e munizioni

Per leggere a fondo i test può volerci l’intero mese da qui all’uscita del prossimo numero. Matteo Brogi ha provato la carabina Pedersoli 86/71 Boarbuster Mark II, le cartucce Hornady Superformance Sst e le ottiche Swarovski SO PR 115 mm e Meopta Optika6 3-18×50 Sfp, Simone Bertini il nuovissimo sovrapposto Beretta 687 Silver Pigeon III, il pieghevole Effebi Delta Soft Touch e le munizioni Baschieri & Pellagri Mygra Anatra. La sezione si completa con la recensione del coltello Beretta Chamois firmata da Gianluigi Guiotto.

E mentre Franco Perco si avventura in un’ipotesi sull’Italia e la caccia del futuro, Fabio Ferrari auspica un chiarimento ufficiale sul trasporto delle armi in collezione. Non sono le uniche rubriche classiche: Daniele Dal Canto spiega come sopravvivere nella giungla, Stefano Marinucci propone la ricetta della fragranza di cinghiale con profumo di funghi del bosco e crema di pecorino e cipolle. E poi, ancora: su Facebook sono tanti i gruppi dedicati alla caccia di selezione. I numeri degli iscritti ne raccontano l’appeal, ben sottolineato da Valerio Nicolucci che dialoga con Francesco Giordano della pagina Blaser Club Italia.

Si chiude con i racconti di Giovanni Turco che mostra come la caccia sia un segno dell’anima e di Simon K. Barr, reduce dalla caccia alla capra delle nevi nella Columbia britannica, e con l’Occhio indiscreto di Felice Modica, le news, l’attualità, le foto dei lettori.
Buona lettura dallo staff di Caccia Magazine.

Scopri le ultime news sul mondo venatorio e i test di ottichearmi e munizioni su Caccia Magazine.