Benelli Mygra calibro 20: il test

Benelli Mygra calibro 20 il test

Il Benelli Mygra è un semiautomatico concepito per la caccia alla piccola migratoria: ottima la sua resa sia in placca sia a caccia.

I nostri test sul Benelli Mygra calibro 20 sono stati duplici, perché non volevamo farci mancare niente. Abbiamo dapprima eseguito una serie di prove in placca all’interno del tunnel aziendale. Dopo aver montato lo strozzatore Wide Shot, abbiamo messo a confronto la sua rosata a 20 metri con quelle ottenute (stessa distanza) con lo strozzatore quattro e tre stelle. Discorso analogo per il Long Shot (30 metri), la cui rosata è stata messa a confronto con quella dello strozzatore una stella alla medesima distanza. La cartuccia utilizzata è stata la Fiocchi calibro 20 Glf20 da 28 grammi di piombo del numero 9 (2,1 mm di diametro).

Con il Wide Shot, la media dei vari colpi è stata dell’84% dei pallini entro il cerchio di riferimento da 75 centimetri di diametro, mentre con il quattro stelle la media è stata del 78% e con il tre stelle dell’89%. Con il Long Shot, la media dei pallini entro il cerchio di riferimento da 75 centimetri di diametro è stata del 72%, mentre con lo strozzatore una stella è stata del 70%. Ciò ha confermato le intenzioni del costruttore sulle funzioni dei due strozzatori che caratterizzano fortemente l’arma.

Benelli Mygra: le rosate

Benelli Mygra: la prova a caccia

I dolci pendii della riserva Molleone di San Fiorano (Cagli, Pesaro Urbino), gestita magistralmente da Francesco Romiti, sono stati teatro di una prova sul campo a starne. Il periodo dell’anno non consentiva infatti il test su allodole e tordi, ma il Mygra non sembra averne risentito o essersi offeso. Con qualche cartuccia leggermente più robusta rispetto a quella tradizionalmente impiegata per la piccola migratoria il Mygra si è dimostrato un eccellente fucile polivalente anche sulla selvaggina stanziale. Come scelta iniziale è stato montato lo strozzatore Wide Shot, per essere pronti sui selvatici che si involavano a breve distanza sulla ferma del cane. Nel proseguimento della cacciata è stato montato sulla canna da 70 centimetri anche lo strozzatore Long Shot, con il preciso intento di sparare lungo per vedere l’effetto.

In entrambi i casi il fucile ha superato ampiamente la prova e si è dimostrato degno delle aspettative. Fucilate secche e precise, espulsione potente (qualche secondo per cercare i bossoli nell’ambiente è doveroso), maneggevolezza di elevato livello testata appieno su selvatici che, causa pioggia incessante, sono apparsi molto nervosi e restii ad avere una traiettoria d’involo prevedibile.

Il Benelli Mygra calibro 20 viene offerto al pubblico al prezzo di 2.171 euro, una cifra che permette di entrare nella top class dei fucili semiautomatici.

Il test completo su Caccia Magazine ottobre 2020, in edicola.

Benelli Mygra: la scheda tecnica

Produttore: Benelli
Modello
: Mygra
Tipo
: fucile semiautomatico
Chiusura
: svincolo inerziale e otturatore a testina rotante (Easy Locking)
Calibro
: 20
Lunghezza
canne: 650 o 700 mm
Strozzatori
: Cyl, quattro stelle (Steel Shot ok) e Long Shot (no Steel Shot) con la canna da 650 mm; Cyl, quattro stelle (Steel Shot ok) e Wide Shot (Steel Shot ok) con la canna da 700 mm
Grilletto
: dorato
Sicura
: trasversale con segnale in rosso di avviso arma pronta per lo sparo
Calciatura
: a pistola, in noce con trattamento Wood Fx (coccia personalizzata)
Peso
: circa 2.650 grammi (canna da 650 mm)
Prezzo
: 2.171 euro
Sito produttore: www.benelli.it
Contatti: info@benelli.it
/ 0722 3071