Barnes Vor-Tx, il confronto

Barnes_Vor-Tx

Per offrire le massime prestazioni con l’ogiva Ttsx, sono disponibili due linee di caricamenti molto efficaci, Barnes Vor-Tx e Vor-Tx Euro. Una è dedicata espressamente ai cacciatori europei. Le abbiamo messe alla prova per un confronto.

di Matteo Brogi

È il 1932 quando Fred Barnes inizia la produzione e la commercializzazione di una propria linea di proiettili da caccia. Gli affari gli andranno bene per oltre un trentennio così come per le aziende che, dal 1965, si alterneranno nella gestione del business. Oggi Barnes Bullets, dopo il concordato in cui è incappata Remington che dal 2010 ne era proprietaria, gravita nella sfera di Vista Outdoor.

Barnes è una delle aziende pioniere nel settore del munizionamento non tossico. È del 1989, infatti, il lancio del proiettile in rame X-bullet che, per molti, rappresenta il primo approccio con questo mondo. Il progetto si svilupperà con l’offerta delle palle Xlc (1997) – dotate di un coating che aumenta la scorrevolezza nella canna riducendo il deposito tra le rigature – e, nel 2003, si perfezionerà con il lancio delle Tsx (Triple Shock X), fornite nel 2008 di un tip in polimero di colore blu che ancora contraddistingue queste realizzazioni Barnes (Ttsx – Tipped Triple Shock X).

Finalmente la Tsx

Con la Tsx fanno la comparsa gli anelli di forzamento, in grado di ridurre la superficie di contatto tra la palla e i principi della rigatura, mentre con la Ttsx verrà ridisegnata la cavità deputata a favorire l’espansione del proiettile, ora pensata per ospitare il puntale in questione. Il progetto prenderà successivamente altre vie (le palle Lrx nel 2011 e Vor-Tx Lr nel 2017) ma le proposte Tsx e Ttsx restano tra le più apprezzate realizzazioni del produttore americano.

Per i primi ottanta anni della sua storia, Barnes Bullets ha prodotto unicamente componenti per la ricarica; si dovrà attendere la gestione Remington e il 2011 per vedere i primi caricamenti completi per pistola, carabina e fucile a canna liscia, anche in questo caso a palla asciutta. La gamma Vor-Tx è, per Barnes, la declinazione più evoluta e diffusa del munizionamento destinato alla caccia con l’arma rigata. A distanza di cinque anni dal lancio si è arricchita di una versione Euro che, come dichiarato in occasione della presentazione a Iwa 2016, è espressamente dedicata al mercato europeo in un numero di calibri piuttosto contenuto, nel pieno rispetto degli standard pressori imposti dal Cip.

In occasione di alcuni test effettuati con armi importate da Paganini, che distribuisce pure la produzione Barnes, ho avuto l’opportunità di mettere alla prova un caricamento Vor-Tx e uno Vor-Tx Euro, situazione che mi fornisce il pretesto per un’analisi delle due cartucce e qualche riflessione.

Vor-Tx, carta canta

La prima analisi l’ho effettuata sulla carta, studiando le tabelle balistiche fornite dal produttore. E l’esito è risultato abbastanza inatteso: i caricamenti sono assolutamente equivalenti nei due allestimenti sia per offerta di pesi di palla sia per prestazioni. Nel .308 Winchester sono infatti disponibili le versioni con palle da 130, 150 e 168 grani che spuntano valori velocitari identici.

Viene quindi il sospetto, come confermato dalle dichiarazioni del distributore inglese, che Vor-Tx Euro sia una operazione di marketing che vuol coccolare il cacciatore europeo con un confezionamento dedicato ai calibri più comuni nel Vecchio Continente: è fornito in .308 W (palle da 130, 150 e 168 grani), .30-06 S (150, 168 e 180 grani), 7×64 (140 grani), 8×57 Js (160 grani) e 9,3×62 (250 grani) contro un assortimento molto più vasto della proposta americana (27 calibri per 41 carianti) che, per inciso, per poter essere venduta in Europa deve comunque soddisfare i parametri Cip. I caricamenti Vor-Tx americani, a differenza degli Euro, montano ogni tipo di palla della produzione Barnes invece delle sole Ttsx.

Somiglianze e differenze

In entrambi i casi in esame la palla montata sul bossolo, di produzione Barnes, è la Ttsx. Un proiettile in rame puro con tip polimerico che funge da iniziatore del fenomeno espansivo. La differenza tra le due offerte si concretizza nella lunghezza della palla – maggiore nell’ogiva di massa superiore che, tra l’altro, porta un anello di forzamento in più.

Barnes_Vor-Tx

Il cronografo ha rilevato, per entrambi i caricamenti e su due armi differenti, una velocità superiore a quanto dichiarato dal produttore; meno accentuato in una carabina Remington Seven Hs, maggiormente nella Kimber Subalpine di cui pubblico dati e rosate. Un fenomeno interessante certamente collegato alla specificità delle armi impiegate. Con entrambe le carabine le rosate sono risultate molto buone, addirittura eccellenti con la Kimber che ha fornito raggruppamenti sempre interessanti. I migliori sono risultati quelli con la palla di massa superiore (13 mm) rispetto a quelli della palla da 150 grani (17 mm), dimostrando che la prima rappresenta un caricamento più bilanciato e, probabilmente, adeguato a un maggior numero d’impieghi.

Rendimenti simili

La traiettoria, il dato è tratto dalle tabelle del produttore, è abbastanza simile per entrambi i caricamenti e arriva a differire di 40 millimetri solo alla distanza di 300 metri. Avendo provato la Ttsx in varie occasioni (è infatti un componente utilizzato da altri produttori), posso testimoniare come sia un proiettile efficace alle più varie distanze grazie a un affungamento che può arrivare a raddoppiare il diametro iniziale dell’ogiva. Si tratta quindi in entrambi i casi di caricamenti di ottima qualità a un prezzo equo.

L’unico appunto che mi sento di fare riguarda il bossolo: la lega di ottone utilizzata da Barnes presenta un basso tenore di stagno che enfatizza il fenomeno dell’ossidazione, specialmente se il metallo viene a contatto con il sudore della mano o è stato manipolato in climi umidi, come quelli dell’autunno italiano. Una piccola pecca di carattere estetico, sulla quale possiamo serenamente sorvolare nel promuovere questa cartuccia con il massimo dei voti.

 

Barnes_Vor-Tx
Barnes Vor-Tx, palla TTSX da 150 grani – rosata da 17 mm
Barnes_Vor-Tx
Barnes Vor-Tx, palla TTSX da 168 grani – rosata da 13 mm

Barnes_Vor-TxSito produttore
Importatore: Paganini

Su Caccia Magazine trovi tutte le novità sul munizionamento per la caccia a palla.