ALG Golden e Silver Queen calibro 16: il test in placca

ALG Silver e Golden Queen calibro 16

Il risultato delle prove in placca delle ALG Golden e Silver Queen calibro 16 non può che valutarsi in termini di assoluta positività.

Il calibro 16 sta diventando oggetto di riscoperta nell’ambiente venatorio proprio a partire dall’ultimo decennio. La tendenza ha suscitato l’attenzione di taluni produttori armieri sollecitando la realizzazione di nuovi modelli, sebbene di nicchia, di fucili basculanti e addirittura di semiautomatici in detto calibro, tanto apprezzato dagli inglesi al pari dei nostri nonni. Ecco che i titolari della ALG Munizioni di Città di Castello, Alessandro e Lorenzo Giacchi (da cui l’acronimo ALG), hanno offerto la chiave del successo per sfidare l’arcera anche in utilizzando questo calibro con le ALG Golden e Silver Queen calibro 16.

L’anima delle ALG Golden e Silver Queen calibro 16

Il bossolo traslucido permette di cogliere l’anima del caricamento: il suo dispersore. La base dotata di quattro ali disposte a 90° l’una dall’altra rappresenta il vero e proprio sistema d’ampliamento della rosata ideato dalla ALG Munizioni. L’andamento delle spire in polietilene è elicoidale e questo permette il verificarsi di un interessante fenomeno analizzato durante le prove in placca.

Dei colpi esplosi sono stati recuperati i dispersori in prossimità dei bersagli, ormai distaccatisi dalle borre biorientabili che completano il gruppo borraggio della cartuccia. Su tutti si è osservato un perfetto schiacciamento delle ali con le quattro spire rivolte all’esterno rispettando l’andamento elicoidale preimpostato, a testimonianza dell’effetto disperdente del quale questo innovativo componente è capace.

Un sistema unico

Talvolta alcuni pallini restano incastrati tra gli anfratti più stretti alla base del dispersore. Tuttavia si tratta di una percentuale numerica insignificante che, nell’ipotesi più estrema, non ha superato le quattro unità. La base è costituta da una borra biorientabile dotata di un molleggio centrale ad anello, simmetricamente arricchita sui profili superiore e inferiore da ulteriori tre nicchie delimitate da quattro bande verticali. Il sistema di dispersione, al pari della borra biorientabile sottostante che funge da base, è unico e condiviso in entrambi i caricamenti Golden e Silver Queen del calibro 16 dedicati alla beccaccia.

Doppio esame in placca

ALG Golden Queen calibro 16
Rosata ALG Golden Queen calibro 16: 15 metri – Cyl. Diametro del cerchio 75 cm

Quattro le prove in placca onde valutare l’apertura dei pallini sui bersagli in associazione alla peculiare borra dispersore brevettata dalla ALG Munizioni. Il tanto desiderato effetto disperdente non può che valutarsi in termini di assoluta positività.

Tutte le rosate si presentano perfettamente centrate sulle placche di prova posizionate alle canoniche distanze di 15 e 20 metri.

Priva di strozzatura la prima canna e appena accentuata sulla canna superiore con installato il relativo strozzatore dal valore di quattro stelle o improved cylinder.

Descrizione delle rosate

ALG Golden Queen calibro 16
Rosata Golden Queen calibro 16: 20 metri – xxxx. Diametro del cerchio 75 cm

Omologhe possono definirsi le rosate risultanti dalla cartuccia Golden Queen tanto sui 15 che sui 20 metri, insieme alla Silver Queen esplosa sulla linea di tiro più corta.

il fucile utilizzato per le prove è un sovrapposto in calibro 16 a marchio RFM modello SKS con finte cartelle laterali, realizzato per la caccia alla beccaccia. La coppia di canne ha lunghezza di 61 centimetri e la presenza degli strozzatori intercambiabili ne aumenta le capacità d’adattamento rispetto ai molteplici contesti venatori.

ALG Silver Queen calibro 16
Rosata ALG Silver Queen calibro 16: 15 metri – Cyl. Diametro del cerchio 75 cm

Tra tutte, l’unica rosata che si presenta appena più accentrata è quella della Silver Queen provata sulla linea maggiore dei 20 metri in combinazione con la canna superiore del sovrapposto RFM strozzata in volata al valore di quattro stelle.

Il centro delle placche è guarnito al pari delle sue periferie grazie alla forma stessa del dispersore che mantiene l’area centrale libera dalle strutture elicoidali.

Pur rinunciando alla perfetta uniformità della rosata, queste cartucce dispersanti cedono il passo alla massima copertura del bersaglio, mantenendo fede all’anima del caricamento.

ALG Silver Queen calibro 16
Rosata ALG Silver Queen calibro 16: 20 metri – xxxx. Diametro del cerchio 75 cm

Le sciame di pallini si presenta, già sulla breve distanza, innegabilmente ampio e quindi in linea con la destinazione finale.

Una raccomandazione

I rendimenti degli assetti di carica, concretamente, sono diretto corollario della balistica interna legata al connubio tra arma e munizione: il diametro della foratura in asta, il grado di restringimento in volata, la lunghezza della canna unitamente alle condizioni climatiche costituiscono tutti i fattori che direttamente si impongono sugli esiti finali. Ragion per cui è sempre buona regola replicare le descritte fasi sperimentali con il proprio fucile, immaginando le condizioni tipiche dei luoghi di caccia che si frequentano ed entro le linee di tiro che solitamente si affrontano.

Condizioni del test

  • Distanza di tiro: 15 / 20 metri
  • Fucile: sovrapposto RFM modello SKS calibro 16
  • Calibro: 16/70 mm
  • Strozzatura: ***** Cyl / **** IC
  • Lunghezza canna: 61 cm
  • Temperatura esterna: 26°C

ALG Golden Queen calibro 16 in breve

  • Bossolo: Cheddite traslucido con fondello tipo 3 altezza 16 mm e lunghezza 70 mm
  • Innesco: Cheddite CX1000
  • Polvere: Tecna n
  • Dose media rilevata: 1,66 grammi
  • Borra: dispersore ALG
  • Piombo: 30 grammi n° 7½
  • Numero pallini: 373
  • Chiusura: stellare
  • Altezza cartuccia finita: 59,60 mm
  • Peso: 40,83 grammi
  • Velocità: 401 m/s
  • Pmax: 745 bar
  • Tc: 2.980 µsec (V2,5 su base 1 canna manometrica)

ALG Silver Queen calibro 16 in breve

  • Bossolo: Cheddite traslucido con fondello tipo 3 altezza 16 mm e lunghezza 70 mm
  • Innesco: Cheddite CX1000
  • Polvere: JK6
  • Dose media rilevata: 1,59 grammi
  • Borra: dispersore ALG
  • Piombo: 30 grammi n° 7½
  • Numero pallini: 373
  • Chiusura: stellare
  • Altezza cartuccia finita: 61,20 mm
  • Peso: 40,09 grammi
  • Velocità: 385 m/s
  • Pmax: 753 bar
  • Tc: 2.960 µsec (V2,5 su base 1 canna manometrica)

L’articolo completo sulle ALG Golden e Silver Queen calibro 16 è stato pubblicato su Beccacce che Passione numero 6 2020, in edicola dal 5 novembre. Seguici anche su Facebook e metti “mi piace” alla pagina Beccacce che Passione.